martedì 5 ottobre 2010

Cartiera di Toscolano, un problema per più Comuni

«Appuntamento interlocutorio. La vera battaglia comincia adesso». Questo il commento del sindaco Roberto Righettini sul primo incontro del tavolo istituzionale anticrisi attivato dall'Amministrazione municipale, su sollecitazione delle rappresentanze sindacali, dopo la decisione di Burgo Group di chiudere un reparto produttivo della Cartiera di Toscolano.
Righettini è comunque soddisfatto del primo risultato ottenuto: aver incanalato la complessa trattativa sul binario giusto, coinvolgendo tutti i soggetti interessati, tra cui il Prefetto di Brescia, rappresentato dal delegato Zaira Romano, vice capo di gabinetto, gli assessori regionale e provinciale alle Attività produttive, Giovanni Rossoni e Giorgio Bontempi, il presidente di Assocarta Paolo Culicchi e le rappresentanze sindacali. Assente, causa impegni parlamentari, il sottosegretario per lo Sviluppo economico Stefano Saglia, che ha comunque comunicato al sindaco la propria disponibilità per gli incontri futuri.
Per Burgo Group ha partecipato al tavolo Rodolfo Magosso, vice direttore generale del personale. «L'azienda - afferma Righettini - non ha fornito segnali di apertura. Del resto erano impensabili ripensamenti improvvisi. Se c'è un margine minimo di trattativa lo capiremo durante i prossimi incontri».
Attorno al tavolo anticrisi si sono seduti anche cinque sindaci, o loro delegati, dei paesi dell'Alto Garda bresciano, a conferma che la crisi della Cartiera di Toscolano è una questione che travalica i confini comunali. «Mi conforta il fatto che - aggiunge Righettini - altri sindaci della zona hanno chiesto di partecipare alle prossime riunioni. Questa forte presenza delle istituzioni è un segnale importante, apprezzato anche dai sindacati. Regione, Provincia e Comune sono aperte a qualsiasi tipo di ragionamento, anche a mettere in campo aiuti economici per la salvaguardia dell'occupazione. In un momento di forte crisi come questo sarebbe grave perdere anche un solo posto di lavoro, figuriamoci cento».
Righettini assicura che il tavolo anticrisi sarà riconvocato a breve. Intanto, venerdì 8 alle 20.30, si svolgerà un'assemblea pubblica all'auditorium delle scuole medie di Toscolano Maderno.
Fonte: Simone Bottura - Giornale di Brescia

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.