martedì 16 novembre 2010

Cartiera, domani si discute il piano. Cacciamali, acconto

Dopo 45 giorni di silenzio assoluto, il gruppo Burgo (che controlla la Cartiera di Toscolano) ha deciso di avviare un confronto sindacale sul futuro della storica fabbrica gardesana. Non poteva fare diversamente, commentano i sindacati, che non nutrono comunque grandi aspettative per l'incontro programmato domani a Vicenza.
In quella sede, i vertici aziendali discuteranno il nuovo piano industriale societario, e quindi potrebbero essere in arrivo sorprese (negative) anche per gli altri siti produttivi del gruppo.
Difficile, invece, che Burgo innesti la retromarcia a proposito della programmata interruzione dell'attività del reparto «Macchina 11» di Toscolano, dove lavorano circa cento addetti, su un totale di 300 dipendenti. La macchina che produce carta tradizionale cesserà la produzione a fine anno, e per il sito di Toscolano la situazione potrebbe aggravarsi.
Il tavolo istituzionale, con la presenza del governo, resta aperto, e domani potrebbero essere rivelati ulteriori dettagli.
Fonte: Giornale di Brescia 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.