mercoledì 8 ottobre 2014

L'ACCOGLIENZA A CASA NOSTRA

L'associazione “Puerto Escondido” ha cominciato ad ospitare nella sede della Fondazione Piccini di Calvagese un gruppo di ragazzi provenienti dall'Africa Sub-Sahariana sbarcati pochi giorni fa ad Augusta, dopo un rischiosissimo viaggio nel mediterraneo e prima nel deserto del Sahara. 
Sono ragazzi scappati dal loro paese di origine per evitare di essere vittime di persecuzioni e di violenze e
non solo, che all'Italia chiedono protezione. Quanto siamo abituati a vedere quotidianamente in televisione è arrivato anche a “casa nostra”,
nella Camera del Lavoro di Brescia, e non potevamo girare la testa da un'altra parte. Avremmo bisogno del contributo di ciascuno per quello che può, per recuperare un po' di materiale necessario per l'accoglienza. Dobbiamo garantire vitto e alloggio, un corso di italiano, l'assistenza legale, l'assistenza sanitaria e soprattutto psicologica; la mediazione linguistica [ la conoscenza delle lingue parlate da questi ragazzi (soprattutto inglese e francese) è importante] ed altro ancora...
Visto che è quasi tempo per il cambio di stagione, se avete vestiario maschile, giubbini, cappotti ed altro per l'autunno-inverno che non utilizzate, mettetelo a disposizione di questi ragazzi; se avete biciclette vecchie, anche se necessitano di piccole riparazioni e non sapete dove metterle, portatecele le ripariamo noi e poi le utilizzeremo per gli spostamenti di questi ragazzi; se avete materiale per il corso di italiano (quaderni, penne ed altro) siamo ben lieti di utilizzarli; se avete telefonini dimenticati in qualche cassetto ma ancora funzionanti (mantenere i contatti con i familiari nel paese di origine è molto importante)... se avete del tempo da dedicare a questa esperienza anche nel fine settimana, fatecelo sapere; se avete altro che ritenete possa essere utile, contattateci.
Grazie.
Per contatti:
Clemente 030.3729206
Sandro, Ezio 389.9462032

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.