mercoledì 8 ottobre 2014

Un treno per l'Europa

Care compagne, cari compagni,
Vi informiamo che la Camera del Lavoro di Brescia insieme a CISL e UIL di Brescia e CGIL Lombardia hanno aderito al progetto "Un treno per Europa” organizzato da ”I luoghi. Centro studi di educazione alla cittadinanza” in collaborazione con l’Archivio storico "Bigio Savoldi e Livia Bottardi Milani”.
Si tratta di un percorso di educazione alla cittadinanza europea che si svolgerà mediante incontri preparatori e un viaggio a Berlino che si terrà dal 7 al 11 novembre in concomitanza con le celebrazioni del 25° anniversario della Caduta del Muro.
L’invito è di far partecipare, finanziando una parte del costo del viaggio, delegati e funzionari sindacali nella prospettiva di offrire un’opportunità di formazione su temi fondamentali della convivenza dei popoli europei, come la riflessione sulle grandi pagine della Storia europea e il confronto con cittadini tedeschi dell’ex DDR testimoni degli eventi drammatici e confusi di quel 1989.
A questo proposito si segnala che è previsto un meeting presso l’Auditorium della Fondazione Ebert, partner del progetto, con il primo Ministro degli Esteri dopo la Caduta del Muro, Markus Meckel e altri testimoni della vita nella Berlino "divisa”.
L’obiettivo è quello di raggiungere almeno 60 partecipanti organizzati da CGIL, CISL e UIL di Brescia.
E’ possibile diffondere l’informativa anche agli iscritti di tutte le categorie e per questo
alleghiamo il volantino dell’iniziativa.
A beneficio dei nostri delegati e funzionari alleghiamo oltre al programma del viaggio anche il progetto in modo che ne condividano l’approccio e vengano interessati anche dai percorsi propedeutici al viaggio.
La compagna Lorena Pasquini, ideatrice del progetto, è a disposizione per qualsiasi chiarimento o dettaglio presso il nostro Archivio storico (int. 269).

Cordiali saluti.
Oliviero Girelli Lorena Pasquini

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.