martedì 3 febbraio 2015

Mostra: Il confine più lungo: affermazione e crisi dell'italianità adriatica

ESPOSIZIONE DELLA MOSTRA
auditorium San Barnaba
dal 2 al 14 febbraio
dal Lunedì al Sabato ore 9.00 -12.30
Lunedì, Mercoledì, venerdì ore 14.00 -16.00


Il confine più lungo:
affermazione e crisi dell'italianità adriatica
a cura di R. Pupo, F. Todero, F. Benolich

La mostra, concessa dall’Istituto Parri di Bologna, affronta in un itinerario di circa 30 pannelli il difficile rapporto tra italianità e jugoslavismo, due movimenti che hanno  continuato a confliggere, con esiti tragici, fin oltre la metà del secolo scorso. Il percorso della mostra aiuta a riflettere sul carattere ambivalente della costruzione delle identità nazionali, uno dei fenomeni caratteristici della contemporaneità.
Di seguito il link:
http://www.irsml.eu/Confinepiulungo/aP%20Lite%20Flash/index.html


L’Associazione “Concordia et Pax” si è costituita il 20 novembre 2000 tra i decanati di Gorizia, Nova Gorica e Šempeter. Soci fondatori: vittime o congiunti dei tragici fatti riguardanti i primi cinquant’anni dello scorso secolo. L’Associazione persegue la “promozione della cultura della riconciliazione e della convivenza pacifica fra le
comunità viventi sul confine goriziano.
Il sostegno diretto ed indiretto, delle iniziative tese all’approfondimento storico e alla conoscenza di eventi e situazioni che hanno coinvolto la gente e le terre di confine, con particolare riferimento a quelli legati alle due guerre mondiali” (articoli 2 e 3 Statuto).

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.