venerdì 17 aprile 2015

Riforma editoria: Apuzzo (Slc-Cgil), il Governo convoca tutti ma dimentica il sindacato?

Il 28 aprile p.v. si terrà presso la Sala Verde di Palazzo Chigi a Roma una riunione “concernente le linee guida e i criteri per l’elaborazione di un disegno di legge di riforma del settore dell’editoria”.
All’incontro sono stati invitate a partecipare numerose associazioni e federazioni che rappresentano a vario titolo segmenti del settore dell’editoria, ma non le Organizzazioni Sindacali Confederali di categoria Slc Cgil, Fistel Cisl e Uilcom Uil. che rappresentano l’intera filiera dell’editoria.
Alleghiamo la lettera inviata da Barbara Apuzzo, segretaria nazionale del Slc Cgil, alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, tesa a conoscere le autentiche ragioni della mancata convocazione.
Si allega risposta della Presidenza del Consiglio dei Ministri: Dip Editoria risposta a nostra richiesta di mancata convocazione del 28-4 (2)
Si allega risposta a suddetta lettera di Barbara Apuzzo: Editoria risposta slc presidenza consiglio editoria.

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.