martedì 13 ottobre 2015

Sanità: Cecconi (Cgil) quale risultato, Fondo usato ancora come bancomat

"Con la legge di stabilità il Fondo sanitario 2016 scende da 113 a 111 miliardi, sarebbe questo il risultato della cosiddetta trattativa tra Governo e Regioni?". Così Stefano Cecconi, responsabile Politiche della Salute della Cgil nazionale, commenta quanto emerso dall'incontro tenutosi a Palazzo Chigi tra Regioni es esecutivo.
"Con Renzi continua la politica dei tagli ad un settore strategico - sostiene Cecconi - che invece di essere protetto e sostenuto viene utilizzato come un bancomat". "Il diritto alla salute e alle cure non è evidentemente una priorità del Governo, nonostante gli annunci". "Dopo il decreto taglia prestazioni - prosegue il dirigente sindacale - si assesta un nuovo colpo alla sanità pubblica. Serve mobilitazione adeguata", conclude Cecconi.
Fonte: Ufficio Stampa Cgil

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.