venerdì 22 gennaio 2016

Brescia è ora di uguaglianza

DIRITTO D’AMARE
Facciamo chiarezza sulla legge in discussione al Senato

Cambia il matrimonio?
NO, le coppie dello stesso sesso non potranno sposarsi ma formare un’unione civile mediante dichiarazione di fronte all’ufficiale di stato civile ed alla presenza di due testimoni.

Riguarda solo le persone omosessuali?
NO, riconosce tutte le convivenze di fatto tra due persone unite stabilmente da legami affettivi di coppia.

Assegna solo diritti senza stabilire doveri?
NO, ad ogni diritto corrispondono doveri.
L’unione civile prevede: fedeltà, assistenza morale e materiale, coabitazione, contribuzione ai bisogni comuni, reversibilità della pensione, diritti di successione… Mentre la convivenza di fatto garantisce solo alcuni fondamentali diritti e doveri, in particolare in materia sanitaria, abitativa e di assistenza.

Cos’è la stepchild adoption?
Emma, 8 anni, dalla nascita vive con Anna e Francesca, Anna è la sua mamma biologica, mentre Francesca, per la legge, non è nessuno. La Stepchild adoption è la possibilità di estendere al partner la responsabilità genitoriale nei confronti dei figli biologici o adottivi dell’altro componente della coppia, così come già avviene per le persone coniugate.
Sarà il Tribunale dei Minori a decidere su ogni domanda. 
In questo modo, il cosiddetto genitore sociale assumerà tutti i diritti e tutti i doveri legati alla figura genitoriale. L’obiettivo primario è la tutela dei bambini; come afferma il documento “UNIONI GAY: I BAMBINI, INANZITUTTO” sottoscritto da quasi 600 giuristi italiani, “il riconoscimento giuridico della relazione anche nei confronti del genitore sociale assicura al bambino i diritti di cura, di mantenimento, ereditari ed evita conseguenze drammatiche in caso di separazione o intervenuta incapacità o morte del genitore biologico, salvaguardando la continuità della responsabilità genitoriale nell’esclusivo interesse del minore”.
Così Emma potrà contare per legge su due genitori, Anna e Francesca, entrambi responsabili della sua crescita, qualunque cosa accada alla coppia o alla sua mamma biologica.

Permette le “adozioni gay” e “l’utero in affitto”?
NO, non consente adozioni diverse dalla stepchild adoption, né l’accesso a tecniche di fecondazione assistita. Questa materia rimane normata dalla legge 40/2004, che esclude single e coppie dello stesso sesso.
La legge italiana vieta, sia per eterosessuali che per omosessuali, il ricorso alla gestazione per altri (spesso chiamata ‘utero in affitto’). 

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.