lunedì 22 febbraio 2016

Problematica inidonei

Poste Italiane S.p.A.
Direzione Regionale Lombardia
Risorse Umane - Dott. Pietro Largo
Relazioni Industriali - dott. Del Medico Giovanni
ALT Lombardia
Dott. Fabio Toniolo

Segreteria Generale SLC CGlL
c.a. Cincia Maiolini
Roma
Oggetto: Problematica inidonei.

La scrivente organizzazione sta assistendo da un po' di tempo ad una diversità di gestione da parte dell'Azienda tra i lavoratori cosiddetti inidonei alla mansioni, producendo una serie di applicazioni sul territorio spesso non tenendo conto degli accordi a suo tempo sottoscritti tra le parti.
A tal proposito è utile ricordare che in materia di “inidoneità” è stato redatto un accordo in ambito regionale il 10 giugno 2009 che, seppur datato, è l'unico in materia e che detta regole e principi che se non modificati restano attualissimi.
Al contrario registriamo una disparità di trattamento tra i lavoratori, non chiara, per effetto della quale solo per alcuni sussisterebbero le condizioni di applicazione presso un altro centro di lavoro dal proprio a causa di un'intervenuta inidoneità temporanea/definitiva alle mansioni.
Rispetto ai dati fornitici dalla stessa Società in occasione della riorganizzazione del settore del recapito, unico riferimento agli organici che possa avere valenza e spesso richiamato anche nei recenti accordi, risulterebbero diverse scoperture nelle lavorazioni interne che in molti casi non giustificano l'allontanamento, sic simpliciter, del lavoratore.
Con l'aggravante che la regola non vale per tutti e ci risultano poco leggibili i criteri che ne discriminano le scelte tranne che non siano riconducibili alla solita vecchia logica dell'appartenenza.
Pertanto, nel richiamare il rispetto integrale l'accordo del 10 giugno 2009, vi anticipiamo che ci faremo carico, anche in sede giudiziale, dei diritti dei lavoratori anche in termini collettivi, qualora l'Azienda non si faccia carico di un urgente approfondimento sulla materia in parola.
Per queste ragioni restiamo in attesa di un Vs. urgentissimo riscontro
Cordiali saluti
Pierluigi Daccò SLC Cgil
Milano, li 22 febbraio 2016

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.