lunedì 12 dicembre 2016

Noi Dissociati…. e deliranti??

Sicuramente i lavoratori iniziano ad annoiarsi e ad essere stanchi di ricevere questi continui e pressanti volantini, tuttavia non possiamo e non dobbiamo tacere di fronte a chi oggi a Brescia si è risvegliato, dopo un lungo letargo, proponendo quella che dovrebbe essere “l’informazione veritiera” rispetto, invece, a NOI che per la UIL di Brescia stiamo diventando la loro “controparte”, che ci “dissociamo sui mezzi di comunicazione”, che ”rilasciamo interviste deliranti” ecc...   Precisiamo:
  • la disorganizzazione del recapito bresciano e i pesanti tagli di personale sono scaturiti dalla delibera AGICOM nr. 395/15/CONS di cui la UIL Poste, lo scorso aprile ha invitato con una nota il predetto organo di controllo solo ed esclusivamente a vigilare sull’operato di Poste Italiane;
  • i sindacalisti definiti impropriamente “dissociati” non hanno addossato le inefficienze del recapito di Brescia esclusivamente alla commessa “Amazon”. Probabilmente i responsabili locali della Uil o chi ha predisposto la nota in nome e per conto loro, non hanno avuto modo di ascoltare attentamente il filmato…;
  • le lavorazioni Amazon sono sopraggiunte in una situazione già “compromessa”, per stessa ammissione della Uil Poste di Brescia e non solo dei due “dissociati...e deliranti” sindacalisti;
  • l’unica preoccupazione della Uil Poste di Brescia è che i lavoratori del CP di Brescia si vedano ridotti gli spazi e la privazione dei parcheggi per i dipendenti..;
  • visto che per la Uil Poste siamo diventati la loro controparte, sarebbe interessante rileggere i documenti nazionali firmati anche da loro sul taglio delle 4.600 zone di recapito a livello nazionale, sullo smantellamento dei CMP (tra cui quello di Brescia) ecc….
  • carissimi Dirigenti UIL, diffusori di note, soggetti pensanti, nuovi protagonisti, detentori della verità non comprendiamo questi attacchi ma soprattutto non comprendiamo la loro finalità. Noi continueremo ad essere coerenti con noi stessi e con i lavoratori, Voi continuate pure ad attaccarci con questi documenti, tanto i lavoratori sono intelligenti e sono in grado di capire!
  • Infine ci chiediamo: “perché nel volantino riportate il dato regionale e non bresciano sullo sciopero?” Probabilmente state cercando di mettere alla “gogna” anche i: “dissociati… e deliranti sindacalisti bresciani” confondendo realtà, territori e ruoli… non serve e non giova accomunare tutto e tutti!!
Ricordatevi che Brescia è Brescia!

Brescia, 12 dicembre 2016

   SLP/CISL             SLC/CGIL
G. Punzi                L. Storti

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.