mercoledì 25 gennaio 2017

Emittenza: comunicato unitario rinnovo Ccnl

Lo scorso mercoledì 25 gennaio 2017 è ripreso in forma plenaria il confronto tra le parti per il rinnovo del CCNL delle Emittenti Radiotelevisive Private.
Il confronto con Confindustria TV è stato preceduto da un coordinamento unitario di settore, che si è svolto il giorno prima, in cui tutta la delegazione aveva espresso la volontà di accelerare il percorso provando così a chiudere la vertenza contrattuale in modo soddisfacente ed in tempi relativamente brevi.
La discussione con CONFINDUSTRIA TV si è svolta entrando nel merito delle risultanze del lavoro dei quattro tavoli tecnici dedicati rispettivamente a revisione del Testo, Mercato del Lavoro e Appalti, Classificazione del Personale e Campo di Applicazione, Welfare contrattuale giungendo infine alla comune determinazione di completare gli approfondimenti tecnici necessari.
La delegazione sindacale ha sottolineato che nel contesto di crisi che colpisce in particolare le emittenti radiotelevisive locali il CCNL non rappresenta un diversivo e tanto meno un ostacolo bensì uno strumento efficace di intervento. Inoltre ha ribadito con forza la richiesta di velocizzare il percorso negoziale per impedire l’ulteriore protrarsi del periodo di vacanza contrattuale giunto ormai a 25 mesi, ottenendo il risultato di fissare un calendario di incontri tecnici per ciascuno dei Gruppi di Lavoro da tenersi nel mese di febbraio per tentare di entrare subito dopo nel vivo della fase finale e decisiva del rinnovo contrattuale.
Nel corso della discussione entrambe le parti hanno richiamato il rilevante valore politico, tanto maggiore proprio in considerazione della lentezza ritmo del confronto complessivo, dell’accordo di proroga fino al 31 dicembre 2017 della polizza sanitaria di settore.
Le Segreterie Nazionali SLC‐CGIL, FISTEL‐CISL, UILCOM‐UIL

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.