lunedì 2 gennaio 2017

L'APE (Anticipo Pensionistico)

Il Patronato INCA-CGIL – Sede Centrale - in data 22.12.2016 ha emanato una corposa circolare in cui vengono fornite le prime indicazioni sulle novità in materia previdenziale introdotte dalla Legge di Stabilità 2017, pubblicata sulla G.U e di cui abbiamo già dato notizia.
Si tratta di una materia alquanto articolata e complessa che consente, attraverso una forma di “prestito” bancario, di anticipare l'età anagrafica necessaria al raggiungimento del'età per la pensione di vecchiaia tuttora prevista dalla riforma Monti/Fornero, il cui impianto rimane intatto.
Come funziona l'APE Volontaria
L'Erogazione
In via sperimentale, per gli anni 2017 e 2018, è consentito richiedere direttamente all'INPS o tramite il Patronato, l'erogazione di un prestito bancario della durata massima dei mesi che mancano dal compimento dei 63 anni al raggiungimento dell'età prevista per l'accesso alla pensione di vecchiaia.
Ottenuta la concessione, il prestito viene erogato da istituti di credito e coperto da assicurazione (per i casi di premorienza) da parte di società espressamente convenzionate con l'INPS la quale gestisce l'erogazione mensile al richiedente.
L'erogazione della prima rata mensile del prestito, avviene dopo 30 giorni dalla data di perfezionamento della concessione da parte dell'INPS.
La Restituzione
Il prestito viene restituito in rate mensili costanti della durata di 20 anni a partire dalla data di erogazione della pensione di vecchiaia ed in caso di premorienza dell'interessato, non ha alcuna
ripercussione sulla reversibilità o sugli eredi.

Di seguito riportiamo alcune indicazioni utili ed i requisiti necessari per accedere all'APE Volontaria.
1) = Requisiti: 63 anni di età e 20 anni di contributi;
2) = Prima data di entrata in vigore del prestito: 1° maggio 2017;
3) = Importo del prestito: Minimo e massimo comunicati dall'INPS al richiedente;
4) = L'importo del prestito non concorre alla formazione del reddito ai fini dell' IRPEF;
5) = Durata del prestito; minimo 6 mesi-massimo 43 mesi (dalla data di concessione alla data di maturazione della pensione di vecchiaia);
6) = Le norme di attuazione dell'APE saranno disciplinate da apposito decreto da emanare ebtro 60 giorni dall'entrata in vigore della Legge di Stabilità 2017.
Sulle altre forme di concessione dell'APE (Sociale, Aziendale e RITA), ci riserviamo di fornire le informazioni utili in un secondo tempo.
SLC-CGIL di Brescia

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.