giovedì 13 febbraio 2020

Pensioni: Cgil, bene Gualtieri su Quota 100, ma serve riforma strutturale

“È importante che il Ministro Gualtieri abbia definitivamente tolto dalla discussione l’anticipo della fine di Quota 100, dalla cui gestione comunque, visto il limitato numero di prestazioni che verranno erogate rispetto alle previsioni, emergeranno rilevanti risparmi di spesa”. Lo afferma il segretario confederale della Cgil nazionale, Roberto Ghiselli.
“Risparmi – aggiunge il dirigente sindacale – che potranno concorrere a sostenere una vera e strutturale riforma previdenziale, che dovrà essere basata sulla flessibilità in uscita da 62 anni, o con 41 anni di contributi, e che affronti i temi dei giovani e del lavoro discontinuo, delle donne, dei lavori gravosi, che risolva definitivamente il problema esodati ed affronti la questione dell’aumento delle pensioni in essere, in particolare quelle medie e basse”.
                                                                                                   Fonte: Ufficio Stampa Cgil

Nessun commento:

Posta un commento

Tutti i commenti saranno pubblicati purché privi di volgarità, offese, denigrazioni o attacchi personali.
I commenti che non rispettano queste regole elementari di buona educazione verranno cancellati.